Richiedi il visto per Cuba e l'assicurazione viaggio per andare a Cuba
Visto Turistico Cuba - IT EN FR ES

Visto turistico per familiare di cittadino italiano

Come fare con la nostra agenzia visti, il visto turistico per riunificazione familiare di cittadino italiano residente in Italia?

È possibile invitare in Italia con un visto Schengen un cittadino straniero che arriva da Cuba o da Sud America come parenti del coniuge italiano sposato/a con cittadino straniero oppure a parenti affini di cittadini stranieri che hanno ottenuto la cittadinanza italiana.

Vediamo in basso la differenza che esiste tra parentela e grado di affinità.

Parentela è il vincolo che unisce le persone che discendono dalla stessa persona o, come il codice civile afferma, dallo stesso stipite quindi ai fini della determinazione del vincolo si dividono in:

Affinità è il vincolo che unisce un coniuge ed i parenti dell’altro coniuge quindi sono affini, i cognati, il suocero e la nuora, via di seguito.

Per stabilire il grado di affinità si tiene conto del grado di parentela con cui l’affine è legato al coniuge; così suocera e nuore sono affini in primo grado; i cognati sono affini di secondo grado e via di seguito.

Ma vediamo in basso nei particolari chi sono questi parenti di cittadini italiani:

PARENTELA

AFFINITA'

è il vincolo tra persone che discendono da uno stesso stipite

è il vincolo tra un coniuge e i parenti dell'altro coniuge

 

Grado

Rapporto di parentela con il titolare

Grado

Rapporto di affinità

1

 

padre e madre
figlio o figlia

1

 

suocero o suocera del titolare
figlio o figlia del coniuge

2

 

nonno o nonna
nipote (figlio del figlio o della figlia)
fratello o sorella

2

 

nonno o nonna del coniuge
nipote
(figlio del figlio del coniuge)
cognato o cognata

3

 

bisnonno o bisnonna
pronipote
(figlia o figlio del nipote)
nipote
(figlia o figlio del fratello o della sorella)
zio e zia
(fratello o sorella del padre o della madre)

3

 

bisnonno o bisnonna del coniuge
pronipote
(figlio del nipote del coniuge)
nipote
(figlio del cognato o della cognata)
zio o zia del coniuge

 

Caso n. 01 visto per l'Italia per familiare di cittadino Eu

Invito in Italia Genitori residenti all’estero, coniuge (marito o moglie), figli avuti sia dal cittadino italiano o del coniuge

Documenti che si occupa la nostra agenzia visti consolari Cuba e per il Sud America che prepara per la parte italiana che fa l’invito per l’Italia:

  1. Compilazione della lettera di invito
  2. Prenotazione aerea di andata e ritorno
  3. Assicurazione sanitaria per visto Schengen

L’assicurazione per invito stranieri deve essere valida per l’intera area Schengen e deve coprire le spese mediche e infortunio e di rimpatrio salma con un massimale di 30.000 Euro.

L’assicurazione deve coprire l’intero periodo di previsto soggiorno nell’area Schengen.

  1. Fideiussione bancaria per stranieri,l’ospite la deve portare con sé durante il viaggio, non è da presentare all’ambasciata italiana ma da esibire solo durante l’attraversamento delle frontiere aeroportuali in fase di controllo da parte delle autorità di controllo fino all’ingresso in Italia.

Nel plico che vi invieremo a casa ci sarà la pratica fatta noi e la lista della documentazione che il vostro ospite all’estero deve integrare quando depositerà presso l’ufficio visti come:

Formulario di richiesta visto Schengen (tipo “C”), da firmare in originale con la penna blu

Il formulario deve essere debitamente compilato in lingua italiana, e firmato dal richiedente il visto (se il richiedente è un minore, il formulario dovrà essere firmato da ambedue i genitori o dal tutore)

La domanda di visto dovrà essere effettuata personalmente da parte dei richiedenti, non prima di 90 gg. dalla data del viaggio, presso lo Sportello Visti dell’Ambasciata

Due fototessere recenti e uguali a colori

Le foto devono essere fatte secondo il format ICAO (4.0 x 3.5 cm, foto a colori con sfondo bianco, scattate negli ultimi 6 mesi).

Passaporto in originale in corso di validità con scadenza superiore di 6 mesi, una fotocopia delle pagine 2-3 dove ci sono i dati del passaporto e i dati personali einoltre il passaporto deve avere almeno 2 pagine vuote.

Il passaporto deve avere una validità residua di almeno 3 mesi dal momento della prevista uscita dall’area Schengen.

Documenti da presentare relativi allo stato civile dei richiedenti il visto di ingresso per l’Italia:

Per i coniugi sposati: certificato di matrimonio rilasciato dal Comune italiano di residenza del

congiunto invitante.

Per i coniugi invitanti cittadini stranieri non italiani: certificato di matrimonio rilasciato dalle autorità di stato civile del rispettivo paese di provenienza.

Per i minori che vivono all’estero:Certificato di nascita con i nomi dei genitori.

Nel caso di richiedenti minorenni serve anche l’assenso di madre e padre o del tutore qualora il minore non viaggiasse con entrambi i genitori. Quindi bisogna allegare la fotocopia del passaporto di ambedue i genitori o del tutore

Certificato di nascita in originale rilasciato dalle competenti autorità

Lo status di “tutore” dovrà essere comprovato da idonea documentazione rilasciata dalle autorità giudiziarie del paese di nascita competenti per i minori.

Riepilogando solo genitori e suoceri a carico, coniugi, figli minori di 21 anni ed eventuali figli minori di 21 anni del coniuge straniero dei cittadini UE residenti negli Stati membri sono considerati “familiari”.

Tutti i documenti devono essere tradotti e legalizzati.

Per tutti gli altri familiari sono necessari i documenti per la richiesta di visto per turismo Schengen.

Per il visto familiare di cittadino italiano non si pagano i diritti consolari e non serve prenotare l’appuntamento all’ambasciata italiana a Cuba oppure presso le altre ambasciate in Sud America.

 

Caso n. 02 visto per l'Italia per familiare di cittadino Eu

Invito in Italia Fratello o sorella, nipoti e nonno o nonna del cittadino italiano

La nostra agenzia visti preparerà tutta la seguente documentazione per la parte italiana che richiede il visto per l’Italia:

  1. Lettera di invito per stranieri familiari dei cittadini UE
  2. Prenotazione voli di andata e ritorno
  3. Assicurazione sanitaria per visto turistico Schengen ,facciamo noi l’assicurazione per stranieri che arrivano in Italia, la quale deve essere valida per l’area Schengen e deve coprire le spese mediche da malattia e infortunio, più rimpatrio salma con un massimale di 30.000 Euro, inoltre deve coprire l’intero periodo di previsto soggiorno nell’area Schengen. Attenzione l’ospite straniero fin quando non ottiene il permesso di soggiorno non è coperto dal servizio sanitario nazionale italiano.
  4. Fideiussione bancaria per invito stranieri,l’ospite la deve portare con sé durante il viaggio, non è da presentare all’ambasciata italiana ma da esibire solo durante l’attraversamento delle frontiere aeroportuali in fase di controllo da parte delle autorità di controllo fino all’ingresso in Italia.

Documenti che il cittadino straniero deve integrare nella richiesta di visto per l’Italia:

Certificato di nascita da richiedere nel paese di origine o nel comune in Italia dove attestano il grado di parentela.

Nel caso il cittadino italiano invita un parente (Fratello o sorella, nipoti e nonno o nonna) serve anche allegare il certificato di matrimonio con validità non superiore a 180 giorni dalla data di rilascio, più un documento del coniuge e permesso di soggiorno del cittadino straniero.

Per i familiari di cittadini UE non residenti in Italia il certificato di matrimonio che conferma il vincolo di parentela deve essere tradotto e legalizzato ed emesso non oltre 6 mesi dalla data di richiesta del visto per l’Italia.
Il certificato di matrimonio rilasciato nel paese di residenza del cittadino UE non deve essere tradotto e legalizzato l’importante che deve essere valido 6 mesi dalla data di rilascio.I diritti consolare per il rilascio di questa tipologia di visto sono di Euro 60 da pagare all’ambasciata italiana all’estero.

 

Caso 3 visto turistico per familiare di cittadino italiano

Invito in Italia bisnonno o bisnonna, pronipote (figlia o figlio del nipote), nipote (figlia o figlio del fratello o della sorella), zio e zia (fratello o sorella del padre o della madre)

Il visto per turismo è un’autorizzazione concessa al cittadino straniero per l’ingresso nel territorio italiano o in quello degli altri Paesi Schengen per motivi di Turismo e il soggiorno massimo è di 90 giorni su un periodo di 180 giorni.

La nostra agenzia di assistenza visti preparerà ai fini della richiesta del visto Schengen tutti i seguenti servizi:

  1. Compilazione lettera di invito per visto turistico
  2. Compilazione del Formulario di domanda Visto Schengen compilato in italiano e firmato dal richiedente visto
  3. Prenotazione per deposito documenti all’ambasciata italiana o centro visti delegato all’estero
  4. Prenotazione aerea andata e ritorno a nome del richiedente Visto Schengen ed eventuale assistenza nella compilazione dell’itinerario di viaggio turistico o prenotazione alberghiera.
  5. Assicurazione medica per Visto Schengen che copre l’intero periodo del viaggio e i Paesi Schengen. Con massimale di copertura 30.000 Euro per spese mediche e rimpatrio spese salma.
  6. Fideiussione bancaria per invito stranieri

Vi forniremo noi la check list per il visto turistico Schengen che deve completare il vostro ospite all’estero come i seguenti documenti che servono:

Due fototessere recenti a colori su sfondo bianco

Passaporto valido almeno 90 giorni dopo la data di scadenza del Visto richiesto e per almeno 6 mesi dalla data della richiesta e il passaporto deve avere almeno 2 pagine libere.

Prova della situazione economica nel paese di residenza:

Estratto conto degli ultimi tre mesi, aggiornato a massimo 7 giorni antecedenti la data della domanda di Visto, del conto personale del richiedente

Evidenza dell’occupazione del richiedente:

Se il richiedente visto per l’Italia è impiegato:

Lettera d’impiego in originale su carta intestata dell’azienda, datata non oltre i 30 giorni prima della presentazione della richiesta deve specificare: Nome completo del richiedente; Posizione lavorativa in azienda del richiedente; Salario mensile del richiedente; Periodo di assenza in azienda; Anni di servizio in azienda; Timbro aziendale; Firma del responsabile aziendale; Indirizzo completo dell’azienda; Numero di telefono aziendale.

Se il richiedente visto turistico Italia è il proprietario dell’azienda: Licenza commerciale

Se il richiedente visto di ingresso in Italia è uno studente:

Lettera emessa in originale dalla scuola valida per l’anno accademico corrente con scritto: Nome e cognome del richiedente, Nome e indirizzo dell’Istituto scolastico, telefono, Permesso per il periodo d’assenza e firma del responsabile scolastico.

Per i richiedenti minorenni:

Per i richiedenti minorenni che viaggiano con un solo genitore: Lettera di consenso a viaggiare presentata in originale, tradotta e legalizzata con allegato Certificato di Nascita e Certificato di Residenza in originale e copia tradotto e legalizzato.

In caso uno dei genitori abbia la totale custodia del minore è richiesta documentazione del Tribunale a riguardo.

Se il minore viaggia da solo serve la lettera di consenso all’espatrio in originale tradotta e legalizzata che autorizza il minore non accompagnato dai genitori a viaggiare all’estero ed eventuale copia del passaporto e del biglietto aereo della persona che viaggia con il minore, più il certificato di nascita e residenza in originale e copia tradotto e legalizzato.

Nel caso uno dei genitori fosse deceduto serve anche il certificato di morte (in originale ed in copia) sempre tradotto e legalizzato, invece nel caso uno dei genitori abbia la totale custodia di adozione del minore è richiesta documentazione del Tribunale a riguardo.

Per i richiedenti con finanze insufficienti:

Lettera di sponsorizzazione da parte del familiare come (genitore, fratello/sorella, figlio/a, coniuge).

Prova della relazione familiare con lo sponsor (Certificato di Nascita o Certificato di Residenza o Certificato di Matrimonio).

Estratto conto degli ultimi 3 mesi aggiornato a non piu’ di 7 giorni antecedenti la data della domanda di Visto del conto dello sponsor.

Se, al fine di dimostrare la relazione familiare, si presenta documentazione proveniente da altri paesi, questa deve essere legalizzata dall’autorità competente del paese che ha emesso il documento.

Due copie della prima pagina del passaporto del richiedente e delle copie dei precedenti visti rilasciati negli ultimi 5 anni da (Schengen, Regno Unito, Stati Uniti, Canada). Se i visti sono in vecchio passaporto: copia della prima pagina del passaporto e copie dei visti pertinenti.


RICHIEDI IL VISTO PER CUBA




Visto Turistico - Agenzia di Milano per il rilascio del visto per cuba o andare all''estero o visti per andare dall'Italia a Cuba



Ti serve un aiuto o vuoi ricevere info? Contatta un operatore
I nostri uffici sono aperti dal:
LUN al VEN dalle 9:00 alle 13:00 / 14:00 alle 18:30
VISTO TURISTICO CUBA
Via Ponte Seveso, 41- 20125 - Milano, IT (MI) ITALY
Tel (+39) 02 67078247 - 02 67072224
Fax (+39) 02 67387476
info@vistoturisticocuba.com

<<Torna alla pagina precedente